1

mascherina

VERCELLI 13-01-2022 Si è tenuta ieri in Prefettura, presieduta dal Prefetto di Vercelli Lucio
Parente e alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, una riunione
Tecnica di Coordinamento finalizzata al monitoraggio delle attività di controllo
per il rispetto delle vigenti normative anti-Covid, anche alla luce delle novità
introdotte con il recente D. L. 7 gennaio 2022, n.1 che ha previsto l’obbligo
vaccinale per i cittadini italiani e stranieri residenti in Italia che abbiano compiuto
il cinquantesimo anno di età e ulteriormente rafforzato le misure di prevenzione
anticontagio nei luoghi di lavoro e nelle scuole.
Tra tali misure, si annoverano in particolare quelle relative all’estensione
dell’impiego della certificazione verde per l’accesso ai servizi alla persona, ai
pubblici uffici, ai servizi postali, bancari e finanziari e alle attività commerciali
fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali
della persona.
Sempre nella giornata di ieri, il Prefetto ha tenuto l’incontro in
videoconferenza del Tavolo Provinciale Scuola Trasporti, programmato per
valutare la situazione dei servizi di trasporto in relazione alla ripresa delle attività
scolastiche nel nuovo anno.
L’incontro, cui hanno partecipato, oltre al Presidente della Provincia e ai
rappresentanti delle Forze di Polizia, anche quelli di Scuola, Agenzia Mobilità
Piemontese, Servizi di trasporto e Comuni di Vercelli, Crescentino, Borgosesia e
Trino, ha consentito di rafforzare la sinergia tra i soggetti che quotidianamente
assicurano lo svolgimento in sicurezza degli spostamenti degli studenti, anche in
considerazione del notevole incremento di contagi cui si assiste nelle ultime
settimane.
Nell’occasione sono state confermate le intese concernenti le modalità dei
controlli da effettuarsi in stretta collaborazione tra il personale delle società di
trasporto e delle Forze di polizia, alle quali potranno sempre essere segnalate
eventuali criticità.
Sono state evidenziate, tra l’altro, le nuove misure che hanno previsto
l’introduzione dell’obbligo di utilizzo di mascherine di tipo FFP2 sui mezzi di
trasporto pubblico e del green pass rafforzato. Obbligo, quest’ultimo, che come
ha recentemente chiarito il Ministero dell’Interno, non si applica ai minori di anni
12 e ai soggetti per i quali sussista una controindicazione clinica alla
vaccinazione. È stato dato risalto, inoltre, alle indicazioni contenute nella recente
Ordinanza adottata dal Ministro della Salute il 9 gennaio scorso che ha previsto
l’esclusione dell’obbligo di green pass per l’utilizzo dei mezzi del trasporto
scolastico dedicato (cd. Scuolabus) da parte degli studenti delle scuole primarie e
secondarie di primo e secondo grado, i quali sono comunque tenuti ad indossare
la mascherina di tipo FFP2.

Nel corso dell’incontro, il Prefetto ha ringraziato i componenti del Tavolo
per l’impegno profuso e l’intenso lavoro svolto, dimostratisi finora fondamentali
nel far comprendere agli studenti l’importanza del rispetto delle misure di
prevenzione anticontagio in ogni momento della vita scolastica e sociale.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.