1

 

carrera francesco

BIELLA 20-03-2022 Valsesiani protagonisti alla Biella-Piedicavallo.  Il record dell’azzurro Xavier Chevrier, fissato lo scorso anno in 1h03’26” sembrava destinato a durare a lungo, invece, a distanza di un anno si issa al primo posto della classifica all-time della corsa su strada Biella-Piedicavallo il borgosesiano Francesco Carrera (Atl.eticaCasone Noceto), vincitore domenica mattina della 41ª edizione (18,7 km con circa 615 metri dislivello positivo) con il fantastico tempo di 1h02’29”, quasi un minuto in meno. E sotto il vecchio record è sceso anche il pinerolese Marco Moletto (Atl. Saluzzo), al traguardo in 1h03’04” dopo un lungo testa a testa con il vincitore. Sul terzo gradino del podio Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto, 1h03’53”), primo nel 2019. Questi tre atleti hanno dominato la gara fin dai primi chilometri, poi prima di Campiglia ha dato uno scossone Carrera, seguito da Moletto che ha lasciato strada solo ben dopo Rosazza. Premiati sul podio i primi cinque e, dunque, gloria anche per il biellese Alessandro Ferrarotti (Climb Runners) 4° in 1h09'05'' e Paolo Boggio (Atletica Santhià) 5° in 1h11'57''. Al via 142 atleti. Tra le donne ha dominato la torinese Sarah Aimee L’Epee (Atl. Settimese) che però ha dovuto fare i conti con un problema muscolare ed è stata superata al ponte del Pinchiolo, a meno di chilometro dall’arrivo, da Elena Platini (Luciani Sport Team), vincitrice in 1h24’23” (con un vantaggio di 11 secondi sulla seconda), tempo che si inserisce solo in 14ª posizione nella classifica all time. La burundiana Clementine Mukandanga, vincitrice nel 2021 chiuse in 1h14’59”, attuale record del percorso. Sul terzo gradino del podio la novarese Chiara Schiavon (1h30’35”), da quest’anno portacolori dell’Atletica Stronese Nuova NordAffari, seguita dalla piveronese Mastewal Ghisio (Atl. Saluzzo, 1h32’46”) e dalla tronzanese Sveva Ambrogio (Atl. Santhià, 1h39’01”). Una novantina, invece, i partecipanti alla 5ª edizione della Balma-Piedicavallo che ripercorre gli ultimi chilometri del tracciato della gara “madre”: 7 km con circa 330 metri dislivello positivo. Come da pronostico ha fatto il bis la biellese Matilde Bonino dell’Atletica Stronese Nuova NordAffari con il tempo di 30’57”, vicinissimo al suo stesso record, siglato lo scorso anno in 30’48. In seconda posizione la valdostana Rodica Sorici (Guardia di Finanza Aosta) arrivata poco meno di un minuto dopo in 31’50”, mentre terza ha chiuso Greta Negro (Atl. Vercelli) in 32’18”. Anche in ambito maschile pronostico rispettato: con il tempo di 25’27” sale sul primo gradino del podio il biellese Paolo Orsetto (Atl. Vercelli 78), già secondo nel 2021. Ha preceduto Roberto Di Pasquali (Climb Runners), secondo in 26’44” e Nicolò Lora Moretto (Gsa Valsesia), terzo in 27’38”. Resiste il record di Francesco Carrera vincitore nel 2019 con 24’58”. L’organizzazione dell’evento è stata curata dall’Asd Gac Pettinengo che si è avvalsa della collaborazione di numerosi volontari: preziosissima quella dell’AIB Biella Orso e Valle Cervo che hanno schierato una quarantina di uomini lungo il percorso, gestendo in maniera perfetta anche le tre strettoie sulla strada causate da alcuni lavori in corso

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.