1

leggere

VERCELLI - 15-12-2019 - Raccontare per raccontarsi, ma senza parlare di malattia. È questo l’obiettivo del nuovo progetto di medicina narrativa partito all’interno della Struttura Psichiatrica di Diagnosi e Cura (SPDC) dell’Asl di Vercelli di cui è responsabile la dott.ssa Silvia Ferraris.
Già avviato da alcuni mesi, il progetto prevede la lettura ad alta voce di racconti ai pazienti ricoverati: un’ora a settimana, ogni lunedì dalle 15:30 alle 16:30.
Dopo l’avvio dell’arteterapia nei mesi scorsi, questa iniziativa è un ulteriore tassello nel processo avviato dall’SPDC di Vercelli per mettere in luce quel lato del percorso di cura e di trattamento del paziente psichiatrico nella sua fase di acuzie che spesso è poco conosciuto, ma che viene attuato e sviluppato ogni giorno attraverso l’utilizzo di più strumenti. La lettura è uno di essi ed è un’esperienza che nelle strutture territoriali della SC Psichiatria di Vercelli, come ad esempio nei centri diurni, è già consolidata da oltre 15 anni.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.